Si tende spesso a non capire quando arriva il momento giusto di terminare una relazione durata per pochi o molti anni, e questo si complica nel caso in cui ci siano delle variabili che rendono la separazione una scelta difficile e dura da prendere.

Esistono moltissime coppie che continuano la loro relazione nonostante tutti i presupposti e pur di avere una relazione spesso si tende ad aggrapparsi alla storia per evitare che questa finisca, anche se il disinnamoramento è evidente anche all’esterno.

La speranza e la possibilità di un cambiamento sono presenti nel momento in cui si dubita dell’esistenza dei propri sentimenti per una persona.

Tuttavia gli stessi elementi portano a rendere complessa la separazione, infatti sono gli stessi elementi che tengono unita la coppia, che negli ultimi tempi si basa soltanto sulla speranza che tutti i conflitti e le difficoltà siano soltanto passeggere.

A volte la situazione si rende reale, e la coppia riesce finalmente a superare il tutto, ma nella maggior parte dei casi questa condizione anticipa unicamente la fine definitiva, ed è giusto imparare a capire quando arriva il reale momento di separarsi.

Dal momento in cui lo stare insieme diventa una vera condanna, è il caso di chiudere il rapporto, e se la scelta è condivisa, è un bene restare in rapporti civili per rendere le pratiche più semplici e rapide.

È importante non rimandare il momento della separazione quando entrambi sono consenzienti sulla fine, perchè rende soltanto più complessa la pratica, che impiegherà tempi più lunghi.